Chi è online

 15 visitatori online
Tassi Moratori per Appalti Pubblici PDF Stampa E-mail

 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO:

A) Capitolato generale d'appalto dei lavori pubblici (DM 19/04/2000 n.145).

Art. 29: Termini di pagamento degli acconti e del saldo
1. Il termine per l'emissione dei certificati di pagamento relativi agli acconti del corrispettivo di appalto non puo' superare i quarantacinque giorni a decorrere dalla maturazione di ogni stato di avanzamento dei lavori a norma dell'articolo 168 del regolamento. Il termine per disporre il pagamento degli importi dovuti in base al certificato non puo' superare i trenta giorni a decorrere dalla data di emissione del certificato stesso.
2. Il termine di pagamento della rata di saldo e di svincolo della garanzia fidejussoria non puo' superare i novanta giorni dall'emissione del certificato di collaudo provvisorio o del certificato di regolare esecuzione ai sensi dell'articolo 28, comma 9, della legge. Nel caso l'appaltatore non abbia preventivamente presentato garanzia fidejussoria, il termine di novanta giorni decorre dalla presentazione della garanzia stessa.
3. I capitolati speciali e i contratti possono stabilire termini inferiori.

Art. 30: Interessi per ritardato pagamento
1. Qualora il certificato di pagamento delle rate di acconto non sia emesso entro il termine stabilito ai sensi dell'articolo 29 per causa imputabile alla stazione appaltante spettano all'appaltatore gli interessi corrispettivi al tasso legale sulle somme dovute, fino alla data di emissione di detto certificato. Qualora il ritardo nella emissione del certificato di pagamento superi i sessanta giorni, dal giorno successivo sono dovuti gli interessi moratori.
2. Qualora il pagamento della rata di acconto non sia effettuato entro il termine stabilito ai sensi dell'articolo 29 per causa imputabile alla stazione appaltante spettano all'appaltatore gli interessi corrispettivi al tasso legale sulle somme dovute. Qualora il ritardo nel pagamento superi i sessanta giorni, dal giorno successivo e fino all'effettivo pagamento sono dovuti gli interessi moratori.
3. Qualora il pagamento della rata di saldo non intervenga nel termine stabilito dall'articolo 29 per causa imputabile alla stazione appaltante, sono dovuti gli interessi corrispettivi al tasso legale sulle somme dovute. Sono dovuti gli interessi moratori qualora il ritardo superi i sessanta giorni dal termine stesso.
4. Il saggio degli interessi di mora previsti dai commi 1, 2 e 3 è fissato ogni anno con decreto del Ministro dei lavori pubblici di concerto con il Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione economica. Tale misura è comprensiva del maggior danno ai sensi dell'articolo 1224, secondo comma, del codice civile.

B) Art. 133 del Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE (Decreto legislativo 12 aprile 2006, n.163).
Gli interessi moratori, che differiscono da quelli applicati nelle transazioni commerciali, vengono stabiliti "nella misura accertata annualmente con decreto del Ministro delle infrastrutture e del trasporto, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze".

 

Tabella: Storico dei Tassi di interesse

TASSI MORATORI PER APPALTI PUBBLICI
Dal Al Tasso di Mora
01/01/2000 31/12/2000 6,25%
01/01/2001 31/12/2001 8,00%
01/01/2002 31/12/2002 7,25%
01/01/2003 31/12/2003 7,38%
01/01/2004 31/12/2005 7,13%
01/01/2006 31/12/2006 5,35%
01/01/2007 31/12/2007 5,95%
01/01/2008 31/12/2008 6,83%
01/01/2009 31/12/2009 6,64%
01/01/2010 31/12/2010 4,28%
01/01/2011 31/12/2011 4,08%
01/01/2012 ---- 5,27%
 



info@pavonecostruzioni.it Tel. +39 0965 675177 Via Nazionale, 245 - 89134 Pellaro (Reggio Calabria) - Italia - P.I. 01173010800
Privacy Policy